Provincia di Krabi e Isole Phi Phi

Phang Nga Bay

Lasciamo il Marina e ci dirigiamo verso la baia di Phang Nga.
Le sue scogliere calcaree creano uno sfondo pittoresco e molti posti sicuri per stare all’ancora.
Protetta dai monsoni provenienti da Nord-est e Sud-ovest, è il posto ideale da visitare tutto l’anno.
La sua baia è composta da molte isole, molte delle quali inabitate.
Una delle più famose è l’isola di James Bond, resa famosa dal film della serie 007 “L’uomo dalla pistola d’oro” e da allora ribattezzata James Bond Island.
Caratterizzata dalla presenza di un cono verticale, a base rovesciata che ha le sembianze di un chiodo enorme alto 20 metri!
L’isola è piccolissima, non è possibile attraccarvi, ma regala scorci di notevole bellezza

Koh-Hong - Krabi

Conosciuta come una delle più belle isole della Thailandia, Koh-Hong è stata chiamata cosi dopo la scoperta della sua laguna segreta, accessibile solo con il tender durante l’alta marea. Assicurati di visitare la spiaggia principale specialmente dopo le 4 del pomeriggio quando tutti i visitatori se ne sono andati e tu avrai la spiaggia tutta per te per godere di uno dei più bei tramonti che tu abbia mai visto!

Railay - Krabi

Railay o Railey non è popolare come James Bond e Phi Phi, ma è perfetta per praticare snorkelling grazie alle sue acque cristalline.
E’ situata tra le città di Krabi e Ao Nang, ed è accessibile solo in barca a causa della presenza delle altissime scogliere che bloccano l’accesso dalla terra ferma. Ciò nonostante, è popolare per le sue bellissime spiagge e l’atmosfera rilassante.
Da qui navigheremo verso l’arcipelago delle isole di Poda.

Arcipelago Isole di Poda

L’arcipelago delle isole di Poda è costituito da 4 isole distinte: Koh Poda, Koh Kai, Koh Tup e Koh Por.
L’acqua è limpida ed in questo mini arcipelago si trova il mare più bello e trasparente della provincia.
Con la bassa marea emergono dal mare delle lingue di sabbia che collegano gli isolotti di Koh Kai (nota anche come Chicken Island per la presenza di una roccia che ricorda la testa di un pollo, visibile completamente solo dal mare) e Koh Tup. E’ suggestivo recarsi qui durante la bassa marea per godere di questo fenomeno!
L’isola di Poda è la più scenografica fra le 4, con grandi scogliere calcaree ricoperte di vegetazione ed una bella e lunga spiaggia che circonda tutto il lato orientale dell’isola.

Isole Phi Phi

Phi Phi è un “must” da vedere; composta da 2 isole: Phi Phi Lee e Phi Phi Don.
Phi Phi Lee è un parco naturale, senza case o negozi. E’ caratterizzata da un sacco di baie: Maya Bay, la più bella; Viking Cave conosciuta come “Tham Phaya Nak” per la presenza di dipinti trovati sulle pareti della grotta, che rappresentano vari tipi di barche, molto probabilmente realizzati dai marinai che si riparavano all’interno durante una tempesta.
Lasciamo Phi Phi Lee e ci dirigiamo verso Phi Phi Don, dove consigliamo di scendere a terra perché è ricca di negozi, dove poter fare anche cambusa, ristoranti e locali dove trascorrere una bellissima serata.
Sul lato sud-occidentale di Tonsai Bay potrai trovare la famosissima Monkey Beach, famosa non solo per i suoi abitanti “pelosi” ma anche come punto di snorkelling. Prestate molta attenzione al comportamento di questi animali selvaggi, non dategli da mangiare e non vi avvicinate troppo, potrebbero mordervi e tu sicuramente non vorrai visitare l’ospedale delle Phi Phi per farti il vaccino antirabbica durante le tue vacanze!

Koh Mai Thon

Il penultimo giorno della nostra vacanza lo trascorreremo a Koh Mai Thon.
Qui potremmo nuotare con i delfini e fare snorkelling oppure rilassarti sulla sua spiaggia con la sua sabbia bianca corallina e trovare l’ombra sotto le palme da cocco: una spiaggia da sogno!
Partiamo in direzione di Naka Island, dove trascorreremo la notte e faremo un ultimo tuffo la mattina prima di rientrare in base.